Virtus Trapani di nuovo KO. Serie C femminile, Virtus batte anche il CUS Catania

739
bty

Non si interrompe la striscia negativa della Virtus Trapani che incassa la quinta sconfitta consecutiva e rimane all’ultimo posto in classifica.

Eppure i ragazzi di coach Cardillo, soprattutto nella prima parte della gara, hanno disputato una discreta partita, specialmente in attacco dove l’ottima vena realizzativa di Schifano (30 punti + 9 rimbalzi) e Perrone (29 punti + 8 rimbalzi) aveva consentito alla Virtus di andare al riposo lungo in parità sul 47-47 nonostante la netta inferiorità fisica rispetto agli ospiti che hanno letteralmente dominato al rimbalzo (54 contro 31).

Nella seconda parte della gara, tuttavia, nonostante la brillante performance realizzativa di Schifano e Perrone, il talento di Giusti (26 punti) e la stazza del pivot bulgaro Balev (12 pt), ricacciavano indietro la Virtus le cui percentuali al tiro si abbassavano notevolmente soprattutto dall’arco. A fine terzo quarto il vantaggio degli ospiti saliva a + 8 (53-65), vantaggio che rimaneva costante anche nell’ultimo periodo fino al 70-80 finale.

Serie D regionale: Virtus Trapani – Olympia Basket Canicattì: 70-80

Virtus Trapani – Olympia Basket Canicattì: 70-80 (20-30; 47-47; 53-65)

Virtus Trapani: Schifano 30, Salamone, Sarro 5, Vultaggio 1, Perrone 29, Costa, Solina, Peraino 2, Somma, Cardella, Bruno, La Delfa 3; All.Cardillo.

Canicattì: Giusti 26, Balev 13, Falanga 12, Uka 6, Spena 5, Sferrazza 5, Bosco 4, Curto 4, Donisi 3, Giordano 2, Manto n.e.; All. Provenzani

Arbitri: Brusca e Greco

Note: rimbalzi Virtus 31 – Canicattì 54 Virtus 31; tiri liberi: Virtus 9/20 con il 45,0% – Canicattì 19/35 con il 54,3%

SERIE C FEMMINILE: OTTAVO SIGILLO PER LA B.P.P. VIRTUS TRAPANI CHE BATTE ANCHE IL CUS CATANIA

Resta imbattuta la B.P.P. Virtus Trapani che contro il Cus Catania, seconda in classifica, ottiene la sua ottava vittoria consecutiva consolidando il primato della serie C femminile. Una partita combattuta per oltre 35 minuti, con le due squadre a rincorrersi nel punteggio anche se le padrone di casa hanno sempre avuto in mano l’inerzia della gara.

Buona la prova delle ragazze di coach Cardillo che seppur prive di Federica Magaddino hanno sopperito con l’esperienza di Valeria Grignano (19 punti), la buona regia e il tiro da fuori di Martina Messana (19 punti anche per lei) ed i punti in contropiede di Giorgia Lombardo (12 punti). Le ospiti, contro la zona delle trapanesi, hanno risposto con buone percentuali nel tiro da 3 (9 triple realizzate) non mollando mai fino alla fine.

Dopo due quarti equilibrati (15-12 e 31-26) la Virtus provava a scavare il solco ad inizio terzo quarto con un parziale di 9-0 che portava le trapanesi sul + 12 (40-28). Le triple delle ospiti confezionavano, però, un contro break di 10-0 che mandava le due squadre all’ultimo quarto con un solo punto di differenza (43-42). Nell’ultimo periodo, tuttavia, la solidità della capolista, sospinta da un folto pubblico, veniva fuori, e i canestri di Messana riportavano l’inerzia della partita dalla parte della capolista che con due contropiedi consecutivi di Giorgia Lombardo trovava i punti del decisivo vantaggio. Ci pensava, poi, il capitano, Valeria Grignano, a segnare tre canestri consecutivi negli ultimi possessi che tenevano lontane le ospiti consegnando alle trapanesi l’ottavo sigillo di questa incredibile stagione.

B.P.P. Virtus Trapani – Cus Catania Basket: 62-54 (15-12; 31-26; 43-42)

Virtus Trapani: Catalano, Poma, Grignano 19, Iannazzo, Lamia 4, Lorentino 2, Lombardo 12, Bellissimo 4, Messana 19, Accardo 2; All. Cardillo,

Cus Catania: De Lucia 5, Pappalardo 9, D’Angelo 14, Messina 10, Di Stefano5, Patanè 2, Barbagallo, Privitera

Arbitro: Tartamella

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAssociazione mafiosa, estorsione e incendio, cinque indagati
Articolo successivoI Carabinieri ritrovano la cassaforte rubata all’anagrafe di Trapani. Denunciate cinque persone.