L’emergenza rifiuti e “acqua” in Sicilia sbarca a Roma (VIDEO)

954

Musumeci a Roma per chiedere poteri straordinari in materia di rifiuti e acqua

ROMA. L’emergenza rifiuti in Sicilia sembra più vicina, anche se molti pensano che già sia iniziata da un bel po’ e ha avuto come segno tangibile la crisi della discarica di Bellolampo, che ha causato la relativa agitazione da parte dei comuni interessati a conferire i rifiuti in quella discarica. Tutto questo e tanto altro ha spinto il Presidente della Regione Sicilia, Musumeci, a recarsi a Roma per incontrare il Presidente del Consiglio Gentiloni. La richiesta principale è stata quella di chiedere poteri straordinari per affrontare l’emergenza rifiuti e quella idrica, in quest’ultimo caso si fa riferimento a Palermo.

Musumeci ha esposto a Gentiloni i particolari dei problemi nella campo dei rifiuti in Sicilia, principalmente legati ad anni di gestione che non ha permesso un sistema stabile. In particolare il Governatore ha parlato della discarica di Bellolampo, perché questa tra pochi mesi potrebbe essere satura, con una ricaduta negativa per i comuni, specialmente quelli palermitani. Ma l’intervento urgente non è stato chiesto solo per la discarica palermitana, perché la crisi interessa e interesserà anche altre discariche.

Infine il Presidente della Regione si è, però, anche impegnato a presentare due piani: uno a breve termine ed uno a medio e lungo raggio. Un programma dove saranno protagonisti i centri di compostaggio e una politica che abbiamo come cardine la raccolta differenziata. Un programma che per essere effettivo però avrà bisogno di almeno due o tre anni, come detto dallo stesso Musumeci.
Tutto questo allo scopo di chiedere ancora fiducia nei confronti della Regione, in particolare come espresso dal Governatore “assicurando serio impegno e rigoroso rispetto di un cronoprogramma che concorderemo e che punta a riorganizzare l’intero ciclo dei rifiuti nell’Isola”.

Da parte del Presidente del Consiglio Gentiloni è arrivata una rassicurazione sulla volontà di approfondire la questione per individuare le soluzioni necessarie a brevissimo termine.

Le reazioni a questo incontro non si sono fatte attendere:

Movimento 5 Stelle: “l vertice a palazzo Chigi tra Gentiloni e Musumeci sui rifiuti si è risolto con un nulla di fatto: tutto rinviato a data da destinarsi”.

Si registrano anche le dichiarazioni del Partito Democratico: “Ancora una volta il presidente del Consiglio Gentiloni sta dimostrando grande attenzione per la Sicilia, ma è indispensabile che il presidente Musumeci si assuma le proprie responsabilità e non tenti di riversare sul governo nazionale i problemi legati all’emergenza rifiuti ed all’emergenza idrica nell’isola”.

Il video dell’incontro

 

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAlcamo, i dubbi sul gassificatore di Gallitello alla Cittadella dei Giovani: “Impianto che guarda al passato”
Articolo successivoConfisca di beni per imprenditore di Campobello di Mazara
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.