Dopo la sosta la TH Alcamo, al Palaverga, affronterà l’Enna

856

Si torna a giocare nel campionato di Serie A2 di pallamano maschile dopo la lunga sosta invernale. 

T.h. Alcamo che riparte da dove ha terminato , dal Nuovo Palaverga , dove il 16 Dicembre scorso vinse con il Girgenti al termine di un lungo periodo senza vittorie.
Sabato arriva alle 18.00 l’Enna , per una delle sfide più sentite della pallamano siciliana , con le due formazioni che nella stagione 2013/14 , diedero vita a una grande lotta  per la promozione in A1 , che alla fine portò nella massima serie la formazione di Benedetto Randes.
Ora le due squadre sono impegnate nel tentativo di centrare uno dei primi quattro posti che d’anno la possibilità di accedere al ” nuovo ” campionato di serie A2 .
Sta decisamente meglio la formazione ennese , terza a quota 15 , mentre Alcamo e quinto a 8 punti .
Come dire per l’Enna vittorioso all’andata per 28- 24 ,al termine di una partita molto equilibrata ,  la possibilità di blindare la sua posizione in caso di vittoria , per Alcamo invece una vittoria significherebbe restare nella scia del quarto posto , fondamentale per centrare l’obbiettivo di questa stagione , a dir poco travagliata , con squalifiche ed infortuni che hanno condizionato pesantemente il cammino della formazione alcamese .
Alcamo che ritroverà dopo ben otto giornate di squalifica il suo esperto portiere Giacomo Di Simone  , che andrà a fare coppia con Giuseppe Governale . Un match che meriterebbe il pienone , con gli sportivi alcamesi che dovrebbero accorrere in tanti per quello che è il vero Big Match della giornata , ( per il blasone delle contendenti ) , insieme a Hc Mascalucia Kelona , capoliste  del campionato a quota 19 .
” Sfida bellissima , le partite con l’Enna sono sempre state molto intense e spettacolari ” , dice Benedetto Randes , ”  nelle settimane scorse abbiamo lavorato molto bene dal punto di vista fisico e tecnico , questa settimana invece stiamo concentrando il nostro lavoro sulla parte tattica , dobbiamo cercare di fare attenzione ai punti forti dell’Enna , in primis il pivot Mizzoni decisivo nella partita d’andata , i fratelli Larice,  il terzino Quattocchi e Russello , capace di giocare con la stessa efficacia sia da ala che da terzino ” , mentre in attacco dobbiamo sfruttare al meglio le nostre potenzialità , cercando di eliminare tiri forzati e dando più fluidità al nostro gioco senza perdere la giusta intensità ” ,  ha concluso il tecnico della Th Alcamo .
Match quindi molto atteso e delicato , con la Th Alcamo chiamata ad una grande prestazione contro una squadra che prima della sosta è stata battuta a domicilio dall’Hc Mascalucia e che fa della difesa il suo punto di forza .
Arbitri della partita i suracusani Castagnino e Manzella .
CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteMafia e delitti: Scimonelli all’ergastolo
Articolo successivoI progetti del “Mattarella-Dolci”