Giovani Democratici Sicilia: “Provvedimenti seri e concreti affinché si esca da questa ambiguità”

986

I Giovani Democratici chiedono provvedimenti per uscire dall’ambiguità

Le ultime diatribe all’interno del PD regionale hanno spinto i Giovani Democratici a esprimersi in merito e non l’hanno fatto con parole di convenienza, ma è evidente la preoccupazione per un PD che sbanda.

“Gli accadimenti che hanno travolto il pd siciliano nelle scorse ore ci lasciano senza parole” inizia così il post dei Giovani Democratici Sicilia”.

E continuano: “Le giovani democratiche e i giovani democratici, da sempre, hanno cercato attraverso la formazione, la militanza e la continua ricerca della mediazione politica, di essere classe dirigente seria”.
“Ebbene, nelle ultime ore, ci viene difficile pensare che le decisioni di alcuni parlamentari all’Ars – sempre i Giovani democratici Sicilia –  che hanno votato a titolo personale l’on. Miccichè di Forza Italia quale presidente dell’assemblea regionale siciliana, abbiano a che fare con la parola “partito”. Ma soprattutto ci viene difficile pensare che questa classe dirigente conosca quali siano le regole su cui si fonda un partito”.
“Ci sembra ormai chiaro – concludono – che sono saltate le regole basilari e che un partito senza guida e ostaggio delle correnti non ci permette di affrontare le prossime sfide con serenità. Per questi motivi chiediamo che vengano presi provvedimenti seri e concreti affinché si esca da questa ambiguità”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLa risposta di Castellammare: “Da Casa degli orrori a Casa della gioia”
Articolo successivoLa piccola schermista alcamese, Francesca Fundarò, ottiene un ottimo secondo posto al Gran Premio Giovanissimi
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.