“Addobbo e pianto”, gli alunni di Castellammare “scrivono” agli alberelli

3179

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. “Caro Ciccio, cara Lucia, caro Alberto, cara Stella…”, letterine indirizzate a singoli alberelli per “tranquillizzarli” che non saranno estirpati. A scrivere le alunne e gli alunni delle classi terze della scuola primaria “Verga” dell’istituto “Pascoli – Pirandello”, con la solenne promessa che ognuno si prenderà cura di loro. Nello specifico sono piantine di Cipresso Argentato che i piccoli alunni hanno prelevato dal vivaio “Crocicchia” di Castellammare del Golfo. L’iniziativa fa parte del progetto “Addobbo e pianto” avviato dalla scuola in collaborazione con il dipartimento regionale dello sviluppo rurale e territoriale di Trapani. Si tratta di sensibilizzare gli alunni di avere cura delle singole piantine dopo essere state utilizzate per gli addobbi natalizi.

Non si tratta di un progetto “usa e getta”, ma “Decora e pianta” che vede protagonisti 51 alunni impegnati a utilizzare materiali semplici ed ecologici per l’addobbo degli alberelli. Terminate le festività le piantine verranno “spogliate” degli addobbi e messi a dimora in vasetti per essere poi piantati in campagna.

La promessa a “non fare alcun male” alla piantina è stata scritta in una letterina dedicata al singolo alberello a cui è stato dato anche un nome proprio.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedentePizzolungo, al Parco della memoria i bambini delle scuole addobbano l’albero di natale
Articolo successivoStefano Abbinanti (PD): “Un nuovo congresso e un nuovo tesseramento”