Indagato per riciclaggio il neo consigliere siciliano di Forza Italia recordman di preferenze

1488

Luigi Genovese, 21 anni, nella bufera insieme al padre e deputato Francantonio

Luigi Genovese, lo studente di 21 anni appena eletto all’Assemblea regionale siciliana per Forza Italia e “recordman” di preferenze, è indagato per riciclaggio nell’ambito di un’inchiesta della Procura di Messina. Indagato anche il padre, il deputato Francantonio Genovese.

 I finanzieri del Comando Provinciale di Messina questa mattina hanno eseguito un sequestro di beni mobili e immobili riconducibili ai due Genovese. Secondo gli inquirenti, dopo la condanna a 11 anni, Francantonio Genovese avrebbe intestato parte del suo patrimonio al figlio, su conti esteri.

Gli investigatori, coordinati dal Procuratore capo di Messina, Maurizio de Lucia, avrebbero trovato fondi esteri riconducibili a Francantonio Genovese, per oltre 15 milioni di euro, attraverso una polizza intestata proprio al figlio appena eletto all’Ars con quasi 18 mila voti. Il conto sarebbe stato acceso in Svizzera presso il Credit Suisse.

fonte la stampa.it

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteEstorsione, arrestato un diciannovenne
Articolo successivo«Nel decreto dettagli pericolosi»