“Donne forti” promossa dalla comunità ecclesiale. Don Basiricò: “La solidarietà e la tolleranza sono il miglior antidoto contro la violenza”

1653

Venerdì 24 novembre  vigilia della festa di Santa Caterina d’Alessandria, patrona del paese e vigilia della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, alle ore 21,  pressol’auditorium della parrocchia “Regina Pacis” si terrà la serata  “Donne forti” promossa dalla comunità ecclesiale di Paceco in collaborazione con alcune associazioni del territorio (CO.TU.LE.VI. – AVIS PACECO – ASS. SOCIO CULTURALE “CARLO SCADUTO” PACECO – CENTRO SPRAR PACECO – FIDAPA B.P.W. ITALY SEZIONE DI PACECO TERRE DELL’ELIMO ERICINO – LA KOINE DELLA COLLINA – MUSICA AMBIENTE E TRADIZIONI – QUATTRO ROCCE – RERUM NOVARUM – SPAZIO ONIRICO, MASRIQ).

 Un percorso con interessanti interventi artistici (letture, performance teatrali e un’estemporanea di pittura) e momenti informativi sulle leggi a tutela delle donne e la presentazione dello sportello antiviolenza.

 “Un grazie a tutte le associazioni che hanno creduto in un progetto da portare avanti insieme, tra pari, tra amici, perché la solidarietà e la tolleranza sono il miglior antidoto contro la violenza” – dice il parroco don Vincenzo Basiricò, che ha voluto in questo modo rendere omaggio alla figura della santa patrona, donna, martire e testimone di libertà.

Comunicato

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteI “cittadini” hanno deciso su quali progetti investire le risorse del Bilancio Partecipato
Articolo successivoVan Gogh come non lo avete mai visto. Ecco la “Van Gogh Multimedia Experience”