Morte nel B&B, tre a giudizio

1776

Stralciata la posizione di Antonio Serafico, processo per Benedetta Serafico, Bartolomeo Altese e Tuzza Augugliaro

La Procura di Trapani ha ottenuto il rinvio a giudizio di Benedetta Serafico, Bartolomeo Altese e Tuzza Augugliaro per la morte del turista toscano Fabio Maccheroni, 43 anni, e per le grave lesioni subite da un altro turista, il pisano Alessio Menicucci di 37 anni. Il fatto risale al 14 agosto del 2016. Tutti e due erano ospiti del B&B “Orchidea”, allocato nella zona del porto, in centro storico. L’udienza preliminare si è conclusa oggi.  Il processo è fissato per il 9 gennaio 2018 dinanzi al giudice monocratico Visco. Stralciata la posizione di Antonio Serafico per il quale il gup in altra udienza di pronuncerà sulla capacità di intendere e di volere. Secondo quanto emerso dalle indagini il B&B era privo di autorizzazioni all’uso di tutti e tre piani dell’edificio, il panificio funzionava al piano terra dell’edificio, le esalazioni fuoriuscite da una canna fumaria mal funzionante sono state mortali.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedentePremio Morrione, ecco il bando
Articolo successivoBilancio Partecipato, al via l’esame delle proposte