Caduti militari e civili nelle missioni internazionali per la pace. Quattordici anni fa Nassiriya.

2237

Oggi, in occasione della “9^ Giornata del ricordo dei Caduti militari e civili nelle missioni internazionali per la pace” nel 14° Anniversario della strage di Nassiriya, alla presenza del Generale di Corpo d’Armata Luigi Robusto, Comandante Interregionale Carabinieri “Culqualber” e del Comandante del Presidio Militare Interforze della città di Palermo, Generale di Brigata Claudio Minghetti, delle massime Autorità civili e militari e dei familiari delle vittime,  nella Caserma “Carlo Alberto dalla Chiesa” di Palermo, sede del Comando Legione Carabinieri Sicilia, alle ore 12:00 verrà deposta una corona d’alloro al monumento ai Caduti nel piazzale Bandiera.

Infine, nella Chiesa di San Giacomo dei Militari, ubicata all’interno della medesima caserma, sarà celebrata la Santa Messa, officiata dal Cappellano Militare della Legione Carabinieri Sicilia Don Mario Raneri e concelebrata da Don Giuseppe Terranova Cappellano Militare di Presidio.

La ricorrenza cade nel 14° anniversario della strage di Nassiriya (IRAQ) dove a seguito di un attentato terroristico rivolto contro la  base “Maestrale” morirono 28 persone di cui 19 italiani (12 Carabinieri, 6 militari dell’Esercito e due civili). Ben 6 delle 19 vittime erano di origine siciliana. Nell’attentato suicida rimasero feriti anche 19 Carabinieri, un civile di nazionalità italiana e 38 iracheni.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLibertas a Catania per un difficilissimo riscatto
Articolo successivoRegionali, “voti comprati a 25 euro”. Indagato neo deputato Tamajo