Ricettazione di oggetti di antiquariato

1294
Carabinieri

I Carabinieri della Stazione di Piazza Marina hanno deferito in stato di libertà per il reato di ricettazione, G.r., palermitano 38enne e M.m. palermitano 26 enne, entrambi volti noti alle Forze dell’Ordine. I Carabinieri si sono portati in via Discesa Dei Bianchi dove rinvenivano, all’interno di un edificio occupato abusivamente dai predetti, diversi oggetti d’antiquariato di particolare pregio e valore storico-artistico: un lume, due candelabri, un calice, una zuccheriera, una lampada, sei vasi, un crocifisso, cinque porta candele, una maschera veneziana, una specchiera, sei dipinti, un capezzale e quattro statuette. Le indagini dei militari dell’Arma con il determinante contributo dei Carabinieri del T.P.C. di Palermo, hanno consentito di accertare che i citati oggetti erano stati asportati, nei mesi precedenti, da un negozio di antiquariato del centro città. I manufatti, del valore commerciale di circa 100.000,00 € circa, dopo essere stati fotografati e catalogati, sono stati affidati in custodia giudiziale al legale rappresentante della ditta che gestisce il negozio di antiquariato.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteSe ti fermi, puoi scoprire l’infinito
Articolo successivoDaspo per la piazza