Buono Libri, tagli e situazione delle casse comunali ad Alcamo

2882

Spesso l’Amministrazione Surdi è criticata per i tagli, specialmente quando riguardano “il sociale”, non ultima la polemica sul Buono Libri, nello specifico per il tetto (ISEE) previsto per richiederlo, che all’inizio l’amministrazione aveva fissato a 8000 euro, poi passato a 15.000 euro grazie alla mozione di ABC, votata da tutti i consiglieri comunali, sia della minoranza che della maggioranza. Infine la decisione della Giunta Surdi di portarlo a 18.000 euro. Partendo da questo abbiamo intervistato l’Assessore al Bilancio e Finanze di Alcamo, Scurto, per parlare anche dello stato delle casse comunali e dei tagli messi in atto dalla Giunta di cui fa parte.

Per l’intervista cliccare sull’immagine sottostante

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteConcluso il progetto”Non tutti i mari vengono per nuocere”
Articolo successivoNotte agitata
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.