La Cassazione assolve Peppe Canzoneri dall’accusa di diffamazione per Antonino Spinò

2186

E’ stato assolto Peppe Canzoneri dall’accusa di diffamazione nei confronti di Antonino Spinò. All’epoca dei fatti  l’ex consigliere comunale di Alcamo ebbe a dire in merito al riconoscimento del debito fuori bilancio a favore di Spinò: “a quell’epoca lui (Canzoneri) ebbe ad interrogare diversi dipendenti compreso il Sig. Spinò, per verificare l’esistenza di casi di mobbing e gli fu risposto che non ve ne erano stati. Suggerisce quindi di recuperare tutta la documentazione e di riutilizzarla nel ricorso in appello e non deve passare il messaggio che questo dipendente possa essere stato mobbizato solo perché era di centrodestra”. Affermazioni che non sono andate giù allo Spinò. Considerandole offensive per la sua reputazione, specie dopo la conferma in primo grado del Giudice di Pace, ha sporto denuncia e si è costitutito parte civile.

La Cassazione ha accolto il ricorso di Canzoneri, considerando quelle frasi dell’esternazioni politiche, e quindi assolvendo l’ex consigliere comunale.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteSalemi nel giro del turismo crocieristico
Articolo successivoSecondo furto in pochi giorni ai danni del Rosina Salvo