Maltempo, messa in sicurezza nella zona del Belvedere per il rischio frane

3479

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Rischio frane nella zona del Belvedere per del’allerta meteo prevista per i prossimi giorni a Castellammare del Golfo. A causa dei violenti incendi dei mesi scorsi sale la preoccupazione per possibili frane e smottamenti. Proprio in merito saranno effettuati degli interventi di messa in sicurezza e la zona sarà presidiata dagli uomini della forestale e dalla polizia municipale. “In considerazione dell’allerta meteo per le prossime ore, – afferma il Sindaco Nicolò Coppola – quando sono previste abbondanti piogge e possibili nubifragi, saranno effettuate delle ulteriori operazioni di bonifica e messa in sicurezza nella zona del Belvedere al fine di evitare cedimenti e frane sulla statale 187. Le strade saranno sorvegliate da squadre di forestali e vigili urbani. Non c’è rischio di caduta massi poiché già ad agosto è stata bonificata e messa in sicurezza l’area dopo gli incendi devastanti degli scorsi mesi ma è possibile la caduta pietre sulla statale. Per questo squadre della forestale e dei vigili urbani, già nelle prossime ore e fino alla fine dell’allerta meteo, controlleranno le strade che potrebbero essere interessate, nella zona del Belvedere. I lavori di messa in sicurezza si concluderanno totalmente nel mese di dicembre ma poiché a causa dei roghi nell’area la vegetazione è ormai praticamente assente, per contenere il rischio di cedimenti e frane a causa delle piogge previste nelle prossime ore, la forestale provvederà ad ulteriori lavori di bonifica. Si tratta di azioni di prevenzione – conclude Coppola – dopo gli avvisi di condizioni meteorologiche avverse emessi dalla Protezione Civile”. Per tali motivi il sindaco Nicolò Coppola invita i cittadini “a prestare la massima attenzione nel transito sulla statale 187, e ad avere pazienza per gli eventuali disagi che potranno verificarsi a causa dei lavori di bonifica, diretta conseguenza dei continui roghi che hanno gravemente danneggiato il nostro territorio creando un altissimo rischio di frane”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCastellammare, bus navetta attivo solo il fine settimana
Articolo successivoAnnullato il decreto di estinzione delle Ipab: continua l’incubo dei lavoratori del Regina Elena di Castellammare del Golfo