Rifiuti ad Alcamo, gara andata deserta. Fundarò: “Il Piano Rifiuti predisposto dal’Amministrazione è errato e va, immediatamente, modificato”

3321
Massimo Fundarò di Sinistra Italiana interviene sul caso rifiuti ad Alcamo, in particolar modo dopo che la gara è andata deserta. Pubblichiamo il comunicato:
“Nello scorso mese di Maggio ho inviato una lettera aperta al Sindaco di Alcamo Domenico Surdi, nella quale esprimevo la mia preoccupazione per il Piano Rifiuti predisposto dall’Amministrazione.
Lo ritenevo sbagliato e prevedevo che il taglio di prestazioni e di personale previsto  avrebbe messo a repentaglio la sostenibilità dell’intero servizio.
La gara andata deserta in queste ore, senza alcuna offerta economica, al contrario delle altre gare riguardanti le  città appartenenti alla SRR TRAPANI NORD andati a buon fine, mi ha dato purtroppo ragione.
Il Piano Rifiuti predisposto dal Sindaco e dalla sua giunta non è economicamente sostenibile, non è remunerativo, in definitiva è errato e va, immediatamente, modificato.
Il sindaco Surdi ed il M5S dovrebbero compiere un atto di verità e di umiltà, riconoscere i propri errori e cercare di elaborare un nuovo piano in grado di assicurare un futuro pulito alla nostra città.
La gestione dell’esistente non rassicura, mai la città è stata così sporca e trascurata.
Spero, per il bene degli alcamesi, che gli attuali amministratori siano in grado di operare  una svolta radicale nella raccolta dei rifiuti della nostra città”.
CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteUn viaggio da tenere segreto
Articolo successivoIncidente mortale