Detiene pistola in casa, alcamese arrestato dai Carabinieri. AGGIORNAMENTO

9544

ALCAMO. Dopo il Ferragosto appena trascorso, che ha visto impegnati i Carabinieri della Compagnia di Alcamo in un controllo straordinario del territorio durato 36 ore, prosegue con rinnovato impegno l’attività di prevenzione e repressione dei reati, posta in essere dagli stessi militari.

Nella serata del 16 agosto, al termine di un’attenta attività di osservazione, è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Alcamo, Antonio Di Giuseppe, alcamese 38enne, già noto agli uomini dell’Arma.

A seguito di una perquisizione domiciliare è stata infatti rinvenuta, all’interno della sua abitazione, abilmente occultata sopra un mobile della sua camera da letto, una pistola “Smith & Wessoncal. 38”carica e perfettamente funzionante.

Per Antonio Di Giuseppe si sono aperte le porte del carcere di Trapani e dovrà adesso difendersi dalla pesante accusa di detenzione di arma comune da sparo.

AGGIORNAMENTO:

L’uomo, assistito dal suo legale Bruno Vivona, è stato già scarcerato questa mattina a seguito dell’udienza di convalida al Carcere di S.Giuliano. Di Giuseppe ha risposto a tutte le domande sul motivo per cui deteneva la pistola e i proiettili a salve. Il Gip Cerosimo ha disposto solamente l’obbligo di dimora.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAlle Tenute Plaia di Scopello “Come un tiglio a Gezi Park” di Enzo Di Pasquale
Articolo successivoFavignana, al via l’iniziativa letteraria “Storie di resistenza siciliana”