Castellammare, un lenzuolo contro gli incendi. FOTO

1724

SCOPELLO. Il Coordinamento Salviamo Monte Inici insieme a varie associazioni della provincia ha dato luogo lo scorso 11 agosto a Scopello a un sit in di protesta contro i roghi che hanno interessato il territorio di Trapani e più in generale tutto la Sicilia.  Nel corso della manifestazione sono state eseguite delle “letture arboree” a cura del gruppo “Contaminazioni” e della compagnia teatrale “Murritiamo” che hanno voluto in questo modo dare il proprio contributo alla protesta.  Sempre ieri è stata lanciata la campagna “Un lenzuolo contro gli incendi” a partire dall’esposizione di un mega striscione che campeggiava dall’alto della Torre Benistra con la scritta “NO ROGHI”.

 L’idea è quella di coinvolgere attivamente tutti i cittadini invitandoli a manifestare il proprio dissenso esponendo un lenzuolo con una scritta contro gli incendi dal proprio balcone o finestra di casa, in analogia con quanto già fatto nel ’92 dopo le stragi di Capaci e Via D’Amelio.

La campagna fa parte di una serie di iniziative che culmineranno in una Marcia allo Zingaro che si svolgerà giorno 25 agosto con due punti di partenza diversi: alle 17:30 dall’ingresso della Riserva lato San Vito,  alle 18:30 dall’ingresso di Scopello. I due spezzoni di corteo si uniranno davanti il museo naturalistico per un abbraccio ideale alla Riserva offesa dagli incendi.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteChiesto il processo per la morte nel B&B
Articolo successivo“Come ne venimmo fuori”: Sabina Guzzanti venerdì sera all’arena delle rose di Castellammare del Golfo