Alcamo, i vitigni non sarebbero interessati da contaminazione di diossina

5448

Un nuovo aggiornamento sul caso nube tossica e diossina nell’aria e sui terreni di Alcamo arriva dal Sindaco di Alcamo Domenico Surdi che afferma: “A seguito di un ulteriore riunione tenutasi in Prefettura possiamo confermare che le analisi riguardanti la qualità dell’aria sono molto confortanti.
I dati consegnatici in questi giorni dall’Arpa, infatti, sono ampiamente al di sotto dei parametri stabiliti per i centri urbani, mentre rimaniamo in attesa di quelli relativi ai campionamenti del suolo.
In ogni caso, nel corso dell’incontro, è stato ribadito dai responsabili dell’Asp che le condizioni climatiche durante l’evento sono state favorevoli alla dispersione della nube e che dalle evidenze scientifiche emerge che le diossine, qualora effettivamente precipitate sul terreno, rappresentano una via di contaminazione poco significativa poiché nel suolo sono assorbite dal carbonio e quindi risultano poco disponibili per le piante, ad eccezione delle cucurbitacee. Pertanto, resta inteso che le altre colture, come ad esempio i vitigni, non sarebbero interessati.
La nostra attenzione rimane comunque massima e sarà nostra cura comunicare ogni ulteriore novità”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLettera aperta del Consigliere Ciufia: “Chiedo pubblicamente il ritiro delle deleghe all’assessore Paradiso”
Articolo successivoAngela torna a casa
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.