Castellammare, si dimette il consigliere Gaspare Canzoneri

3843

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Si è dimesso ieri il consigliere comunale eletto nella lista “Castellammare Democratica Unita” oggi passato a “Sicilia Futura” Gaspare Canzoneri.

Con una lettera indirizzata al Sindaco, al Presidente del Consiglio Comunale e ai consiglieri ha comunicato le sue dimissioni. Canzoneri, politico di lungo corso, ex assessore provinciale, ex vicesindaco nei primi anni della giunta Coppola, passato successivamente all’opposizione e rientrato in maggioranza l’anno scorso, lascia Palazzo Crociferi prima della scadenza del mandato, dopo oltre dieci anni di attività politica come consigliere comunale. “È con orgoglio che ho ricoperto questa carica. Con impegno, nei limiti delle mie possibilità, ho sempre cercato, ora come in altri mandati ed in altre cariche politiche, di dare il mio contributo risolvere gli annosi problemi della nostra città. Ma oggi, con questa esperienza politica, ho deciso di concludere anticipatamente il mio mandato. – scrive nella lettera Gaspare Canzoneri – Ringrazio i colleghi consiglieri, i dipendenti comunali, ringrazio i cittadini, a cui lascio inevase risposte concrete sui veri temi legati allo sviluppo della nostra città, alcuni vecchi quali depuratore, acqua e gestione urbanistica, altri nuovi quali mobilità, altri con responsabilità indirette quali il porto e tanti altri ancora; cittadini cui sono riconoscente e verso i quali resterò sempre in debito per la fiducia accordatami. Certo che chi mi sostituirà sarà all’altezza del ruolo e che riconoscerà il contributo di tutta la lista che ha partecipato al progetto politico nelle amministrative del 2013 e che colgo l’occasione per ringraziare con tutto il cuore”.

Gaspare Canzoneri sarà sostituito dal secondo dei non eletti Andrea Maggio.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteTutto pronto per l’edizione 2017 di NIM – Nuove Impressioni
Articolo successivoIuventa sotto inchiesta
Emanuel Butticè
Emanuel Butticè. Castellammarese classe 1991, giornalista pubblicista. Laureato in Scienze della Comunicazione per i Media e le Istituzioni all’Università degli Studi di Palermo con una tesi sul rapporto tra “mafia e Chiesa”. Ama viaggiare ma resta aggrappato alla Sicilia con le unghie e con i denti perché convinto che sia più coraggioso restare.