I 1000 Automezzi Antiracket in ricordo di Borsellino

1094

Settanta imprenditori antiracket aderenti alla Rete NOMAFIE, in occasione della ricorrenza della strage di via D’Amelio e in memoria di Borsellino e degli agenti di scorta, hanno affisso sui loro 1000 automezzi aziendali un manifesto del consumo critico NOMAFIE.
“Un futuro libero per le imprese”, “Qui si costruisce un futuro libero” e “Meglio prevenire che pagare” sono i messaggi che i 1000 automezzi porteranno in giro per la Sicilia e anche nel resto d’Italia.
Si tratta di aziende grandi e piccole, del settore edile o dei servizi ambientali, aziende agricole o del settore marittimo o dei trasporti, ristoranti, officine ecc.
L’elenco delle prime 73 imprese che hanno aderito all’iniziativa e la raccolta fotografica di alcuni dei 1000 automezzi sono disponibili nel sito di NOMAFIE liberofuturo.net che sarà aggiornato man mano che arriveranno nuove adesioni.
“Questo è un modo per dire tutti i giorni NOMAFIE e NOPIZZO. Una sorta di denuncia preventiva che scoraggerà gli estortori ad avvicinarsi a questi imprenditori e incoraggerà chi non ha ancora trovato il coraggio di denunciare ad avvicinarsi alle nostre associazioni e alle Forze dell’ordine”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteRubato il cloratore per disinfettare l’acqua. Coppola: “Costretti a chiudere l’acqua dalla zona del castello di Baida”
Articolo successivoIncontro Santangelo (M5S) con il Commissario straordinario Messineo