Autotrasportatori di acqua da oggi fermi per far sentire la propria voce e “poter lavorare nel rispetto delle regole”

4442

ALCAMO – Gli autotrasportatori di acqua alcamesi hanno deciso di “incrociare le braccia” e quindi di stoppare la propria attività di rifornimento e distribuzione a partire da oggi.

Una reazione per far sentire la propria voce alle istituzioni con lo scopo di “poter lavorare nel rispetto delle regole”. I disagi indicati dagli autotrasportatori sono legati anche al fare “file inesorabili che portano ad attese lunghissime e a ripetute chiamate da parte degli utenti finali che assillano gli operatori, inermi davanti a regole che trovano applicazione solo in parte”.

Nel comunicato si legge in particolare: “Ad oggi, vige un regolamento approvato dal consiglio comunale, che aspetta l’attuazione di alcune sue parti, tra questi, l’apertura di nuovi punti di carico. Gli autotrasportatori sono degli artigiani iscritti regolarmente all’albo delle imprese della CCIAA di Trapani e non sono venditori di acqua. Credo che sia giusto che si finisca di considerare gli autotrasportatori come i padroni dell’acqua. La categoria vuole lavorare in regola sia per il trasporto su strada che per il prelievo dell’acqua. Le nostre licenze sono infatti solo per il trasporto e durante il “viaggio” c’è bisogno di un documento che attesti la provenienza del carico e la relativa applicazione di sistemi di autocontrollo. Il nostro Comune, a seguito di regolamento comunale ha permesso alle autobotti private di caricare acqua, dal Bottino Comunale al fine di garantire il cittadino sulla qualità dell’acqua destinata al consumo umano trattandosi, di acqua potabile. Vero è che l’acqua dei pozzi privati, non è destinata all’uso umano ma, crediamo che oggi, vista la grave situazione, l’amministrazione potrebbe chiedere l’autorizzazione a prelevare l’acqua dai pozzi privati ovviamente, nella totale gestione degli impianti da parte dell’ente comune”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAncora fiamme nel comprensorio: brucia il Bosco Angimbè di Calatafimi Segesta
Articolo successivoNuove Impressioni, il calendario completo della nona edizione
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.