Fazio, depositato il ricorso

9050

Indagine “Mare Monstrum” i PM chiedono nuovamente l’applicazione degli arresti domiciliari all’ex Sindaco.

La Procura della Repubblica di Trapani ha depositato questa mattina al Tribunale del riesame di Palermo il ricorso contro l’ordinanza del GIP di Trapani, con la quale il 3 giugno scorso il GIP aveva revocato la misura degli arresti domiciliari all’On. Girolamo Fazio. L’ex Sindaco, appena approdato al ballottaggio per l’elezione a primo cittadino di Trapani, si voterà il 25 giugno, è indagato per corruzione e traffico di influenze nell’ambito dell’indagine cosiddetta “Mare Monstrum”. Arrestato dai Carabinieri, il 19 maggio scorso è finito ai domiciliari, il 3 giugno il GIP di Trapani lo ha rimesso in libertà, applicando la misura cautelare del divieto di dimora a Palermo. Per la procura di Trapani invece sussiste il pericolo di inquinamento delle prove, per cui ha chiesto al Tribunale del riesame di Palermo la revoca di questa ordinanza del GIP, e la riapplicazione della misura cautelare dei domiciliari. Il Tribunale del riesame dovrà pronunciarsi entro i prossimi 10 giorni.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteInterpellanza del PD di Alcamo sullo stato della Riserva sul Monte Bonifato
Articolo successivoFazio, Savona le prime dichiarazioni
Rino Giacalone
Rino Giacalone, direttore responsabile e cronista di periferia. Vive nel capoluogo trapanese sin dalla sua nascita. Penna instancabile al servizio del territorio e alla ricerca della verità.