Ecco le deleghe del Sindaco Sciortino ai componenti della nuova Giunta

1126

Il sindaco del Comune di Calatafimi Segesta, il dott. Vito Sciortino, ha ieri distribuito le deleghe ai componenti della sua nuova Giunta.

All’Assessore Maria Gandolfo (espressione del PD) a cui è andata la carica di ViceSindaco, anche la delega allo Sport, Turismo, Spettacolo, Beni Culturali e iniziative Culturali e turistiche. Musei, Segesta, rapporti con le Associazioni operanti in ambito sportivo, culturale e turistico. Servizi demografici e Affari Generali.

Assessore Manuela Fanara (UDC), Servizi sociali e Politiche giovanili, Politiche comunitarie e dell’integrazione, pubblica istruzione, biblioteca, rapporti con le associazioni che operano nel settore della promozione sociale e con le comunità del terzo settore. Problematiche relative all’assegnazione delle Case Popolari. Coordinamento delle attività finalizzate alla diffusione della Legalità.

Assessore Gioacchino Tobia (assessore confermato da Alternativa Popolare) – a lui va Urbanistica, ricostruzione, edilizia privata, arredo urbano, cimitero, trasporti, sviluppo economico, politiche per l’avviamento dei giovani a lavoro, ecologia, igiene e sanità. Acquedotto, rete idrica e fognaria.

Assessore Roberto Palmeri (espressione della società civile e dell’associazionismo, individuato e scelto direttamente dal Sindaco) – Bilancio e finanze, politiche del risparmio, contenzioso, Personale, organizzazione e vigilanza sui servizi e sui processi informatici, innovazione tecnologica, razionalizzazione e gestione archivi, problematiche Sasi. Coordinamento delle Progettualità per l’accesso ai fondi agevolati regionali, nazionali e comunitari.

Il Sindaco Vito Scirotino ha mantenuto per se: LL.PP, pubblica illuminazione, manutenzione strade,edilizia scolastica, edilizia popolare, patrimonio e infrastrutture. Polizia municipale e Protezione civile

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLettera della Presidenza della Repubblica a Gulotta. Soddisfazione di Alcamo Bene Comune.
Articolo successivoSicilia Futura di Alcamo: ” solidarietà e vicinanza a Massimo Fundarò ed alla sua famiglia”