Servizio di vigilanza delle spiagge, ad Alcamo Marina sei postazioni e unità cinofile

5853

Servizio di vigilanza e salvataggio per le spiagge libere siciliane. Ad Alcamo i tratti di spiaggia più frequentati dai bagnanti lungo il litorale di Alcamo Marina (dalla foce del fiume S. Bartolomeo alla foce del torrente Calatubo) sono: Magazzinazzi – Petrolgas – Battigia – Tonnara – Catena – Casello – Canalotto – Aleccia e Calatubo.

Pertanto, il servizio di vigilanza e salvataggio sulla spiaggia di Alcamo prevede n. 6 postazioni di salvataggio fisse, sette giorni su sette, dislocate nelle zone di maggiore affluenza e rispettivamente: –Zona Magazzinazzi/Petrolgas – Zona Battigia/Tonnara – Zona Catena – Zona Casello – Zona Canalotto (due) – più una passerella in Zona Canalotto, per facilitare l’accesso al mare dei bagnanti disabili, nei giorni festivi e prefestivi e le operazioni di soccorso nei momenti di emergenza, velocizzando l’intervento del personale sanitario;

– N. 1 postazione fissa solo nei fine settimana (sabato, domenica e ferragosto) nei mesi di luglio e agosto, con unità cinofile nel tratto di spiaggia dal lido Windsurf al Canalotto, per potenziare detto tratto che ha un maggiore afflusso di bagnanti, specie nei weekend.

Inoltre, saranno apposti, in luogo ben visibile, nelle altre spiagge libere, cartelli plurilingue (italiano, francese, inglese e tedesco) recante la dicitura “Attenzione balneazione non sicura per mancanza di apposito servizio di salvataggio”.

Le somme disponibili in bilancio comunale sono per un importo pari a 60.000,00 euro.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteApprovato il “Regolamento per la mobilità volontaria esterna”
Articolo successivoCastellammare, indagato il Sindaco Coppola e altri dirigenti: “Sono sereno”
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.