Castellammare: Una via per Gaspare Palmeri, vittima innocente di mafia: “Tenere viva la memoria e rinnovare l’impegno”

5266

CASTELLAMMARE DEL GOLFO.  Sarà intitolata una via  di Castellammare a Gaspare Palmeri, ucciso dalla mafia ventisei anni fa. Lo ha stabilito l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Nicolò Coppola che, su indicazione della commissione toponomastica, intitolerà a Gaspare Palmeri la via P/2 traversa senza uscita della via Sandro Pertini, nella zona nuova della città.

Gaspare Palmeri fu ucciso il 18 giugno 1991 ma solo nel 2003 è stato riconosciuto come vittima innocente di mafia. Il castellammarese Gaspare Palmeri, tecnico della forestale, fu ucciso in un agguato insieme ad altre due persone mentre rientrava da Ficuzza. Lasciò la moglie e due figli Filippo e Giovanni che oggi fanno parte di “Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”.

“É doveroso intitolare una via di Castellammare ad un cittadino vittima innocente della mafia. – afferma il sindaco Nicolò Coppola in un comunicato -. La tragica vicenda è costata ulteriore sofferenza alla famiglia di Gaspare Palmeri, persona onesta che si è trovata al momento sbagliato con persone che non conosceva neanche. Fatto accertato con molto ritardo. Ma anche noi amministratori avremmo dovuto prestare maggiore attenzione al suo ricordo. Ringraziamo Libera Castellammare che lo scorso anno ha organizzato al cimitero comunale la commemorazione per i 25 anni dall’uccisione di Gaspare Palmeri. Abbiamo riflettuto sulla sua tomba davanti la moglie ed i figli di Palmeri,  Filippo e Giovanni. Ricordare il nostro concittadino significa tenerne viva la memoria così come merita una vittima innocente di mafia – conclude il sindaco Nicolò Coppola – e rinnovare l’impegno di tutti contro la mafia che produce solo morte e impoverimento, sociale e culturale”.

Il Sindaco Coppola ha quindi confermato l’impegno preso durante la commemorazione dell’anno scorso, ovvero fare di più per ricordare il concittadino per anni dimenticato. Un’iniziativa accolta con piacere dalla famiglia Palmeri che ringrazia l’Amministrazione.

Soddisfazione anche da parte del presidio di Libera Castellammare: “Esprimiamo soddisfazione per la scelta di ricordare una persona che ha subìto per anni un immeritato oblio. Gaspare Palmeri – spiegano i referenti del presidio di Libera – merita di essere ricordato per la sua vita esemplare dedita al lavoro, alla famiglia e alle persone con cui ha condiviso momenti della sua vita, prima di essere strappato dall’affetto dei suoi cari dalla mano vigliacca e violenta di mafiosi. Ci auguriamo – concludono – che questo momento di Memoria di una vittima innocente di mafia diventi stimolo per tutta la cittadinanza all’Impegno quotidiano per cancellare le mafie dalla nostra società.”

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAppalto pilotato, tre condanne
Articolo successivoRinviata a giudizio l’alcamese Gisella Alesi, avrebbe calunniato l’ex Sindaco Sebastiano Bonventre
Emanuel Butticè
Emanuel Butticè. Castellammarese classe 1991, giornalista pubblicista. Laureato in Scienze della Comunicazione per i Media e le Istituzioni all’Università degli Studi di Palermo con una tesi sul rapporto tra “mafia e Chiesa”. Ama viaggiare ma resta aggrappato alla Sicilia con le unghie e con i denti perché convinto che sia più coraggioso restare.