Un mare assediato

3231

Seminario dedicato al mare Mediterraneo, lunedì al Polo Universitario

Il Mar Mediterraneo, a seguito del numero elevato di specie (circa 17 mila) che ospita, è considerato un hot spot di biodiversità. Oggi, questo complesso ecosistema marino subisce numerose pressioni legate ad attività antropiche, quali i cambiamenti climatici e le specie aliene (o alloctone, esotiche). Le specie aliene, la cui presenza in Mediterraneo è dovuta ad una introduzione volontaria o involontaria (acque di zavorra e acquacoltura) da parte dell’uomo, costituiscono oggi una delle principali minacce alla biodiversità marina. Poiché il Mediterraneo è un mare particolarmente vulnerabile alle invasioni biologiche, fenomeno in continuo aumento, è stato definito “un mare sotto assedio”.  Questo argomento sarà il tema del seminario che il dott. Paolo Balistreri terrà lunedì 3 aprile ore 14.30, presso il polo Universitario di Trapani, all’interno del corso di Botanica marina tenuto dalla dott. Anna Maria Mannino (ricercatrice presso il Dipartimento STEBICEF dell’Università degli Studi di Palermo). Il dott. Paolo Balistreri, Biologo marino, da anni svolge attività di ricerca sulle specie aliene.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteMaltrattamenti, lesioni personale e atti persecutori. Arrestato un uomo.
Articolo successivoIl Consiglio Comunale di Castellammare approva le riduzioni delle tariffe sui rifiuti