Auto d’epoca delle edizioni dei mondiali “Targa Florio” in mostra nella Caserma dei Carabinieri Sicilia

2097

Il 12 Marzo 2017, nella caserma Carlo Alberto Dalla Chiesa, sede del Comando Legione Carabinieri Sicilia, nell’ambito della manifestazione “Registro Fiat Italiano”, verrà ospitata una mostra di auto d’epoca (35 in totale) che hanno gareggiato nelle edizioni mondiali della “Targa Florio”, antica corsa automobilistica disputatasi in varie località siciliane dal 1906 al 1977.

Il ruolo dei Carabinieri nella storia della Targa Florio è stato sempre di estrema importanza, tanto che si è tenuta, nel recente passato, una  “Mostra fotografica sul ruolo dell’Arma dei Carabinieri nella disputa delle edizioni mondiali della Targa Florio”. Questo testimonia quello che dicevamo. In concreto i Carabinieri facevano in  modo che l’adrenalina degli spettatori non li portasse ad azioni pericolose per la propria incolumità e quella di chi gareggiava.

A testimoniare ciò quello che affermava Nino Vaccarella, ben tre volte vincitore della Targa, questa “era intesa dagli abitanti delle Madonie come la loro festa, in cui potevano emergere parlando con i Campioni” . Quindi era naturale che il pubblico si spingesse fino a pochi centimetri dall’auto in corsa per osservarne le manovre e, anche se per pochissimo, l’espressione del pilota nell’atto di una curva o durante una sterzata particolare. Qui il ruolo dei Carabinieri che collaborava con gli organizzatori per controllare il pubblico, in modo da evitare mosse azzardate dello stesso.

Ritornando all’evento di domani, durante la manifestazione, tra le 11.00 e le 11.30, la Fanfara del 12° Battaglione Carabinieri Sicilia allieterà i presenti, esibendosi in un concerto.

Dalle 9.30 alle 11.00 sarà possibile visitare la Chiesa di “Santa Maria Maddalena” e dalle 9.30 alle 14.30 la “Sala della Memoria” e la Chiesa di “San Giacomo dei Militari”.
L’ingresso, a titolo gratuito, sarà possibile dalle 9.30 alle 14.30 accedendo dall’ingresso di Corso Vittorio Emanuele nr. 475.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCastellammare del Golfo per Amatrice: l’Associazione Genitori di Buona Volontà dona somma per i “bambini terremotati”
Articolo successivo“Bando Bio”, Fundarò e Rando: “Soddisfazione per la sentenza del CGA, ora si mantengano gli altri impegni”
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.