Operazione di controllo del territorio dei Carabinieri di Alcamo: tre arresti, un denunciato e ritiro di patenti

12081

E’ stato un weekend di duro impegno per i Carabinieri della Compagnia di Alcamo che hanno controllato palmo a palmo il territorio di propria competenza.

L’impegno è stato ripagato, infatti i militari hanno arrestato tre uomini per gravi reati, denunciato in stato di libertà un giovane per guida sotto influenza di alcol e ritirato 2 patenti di guida.

Come disposto dal Comandante della Compagnia di Alcamo, sono stati eseguiti numerosi posti di controllo lungo le principali arterie stradali. Nella rete dei militari del Nucleo Radiomobile è caduto G.S., alcamese 26enne, sorpreso alla guida della sua autovettura con tasso alcolico pari a 1,35 g/l. La sua patente di guida è stata ritirata. Sarà processato per guida in stato di ebbrezza alcolica.

Analoga sorte è toccata a A.S. ventenne di Castellammare del golfo, sorpreso alla guida della sua autovettura con tasso alcolico pari a 0,30 g/l. Al giovane è stata comunque ritirata la patente di guida trattandosi di neopatentato.

Nelle stesse ore, i Carabinieri della Stazione di Alcamo hanno stretto le manette attorno ai polsi di V.D.F., alcamese 63enne, su ordine del tribunale di Palermo per violenza sessuale su minore e tentata prostituzione minorile continuata. L’uomo, sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, dovrà ora difendersi dalle gravi accuse a suo carico.

E’ stato tratto in arresto anche Dario Mannina alcamese ventunenne che si è illecitamente allontanato dalla sua abitazione dove scontava gli arresti domiciliari.

Il giovane è stato notato domenica sera dai militari mentre percorreva, a passo spedito, il centro storico di Alcamo con un berretto di lana ben calzato sul volto che gli copriva gran parte del viso.

I Carabinieri hanno tuttavia riconosciuto il giovane che è stato tratto in arresto e condotto presso il carcere di Trapani.

Il lungo weekend si è concluso con l’arresto di Vajocov Ciprian rumeno 32enne, rintracciato a seguito dell’ennesimo posto di controllo.

L’uomo era destinatario di un ordine di cattura emesso dal Tribunale di Palmi e dovrà scontare 8 mesi di reclusione presso il carcere di Trapani.

Le attività straordinarie di prevenzione e repressione dei reati in genere, svolte dai Carabinieri di Alcamo, proseguono in queste ore e nei prossimi giorni così come disposto dal Comando Provinciale di Trapani.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteTH Alcamo rimaneggiata cede alla Aetna Mascalucia
Articolo successivo“Cammini Francescani in Sicilia”, l’appuntamento slitta di un giorno