Anche Castelvetrano aderisce alla campagna di Amnesty per trovare la verità sull’omicidio di Giulio Regeni.

998

Felice ErranteIl Sindaco Errante, unitamente all’assessore alla cultura, Avv. Daniela Noto, rende noto che anche l’Amministrazione di Castelvetrano Selinunte ha aderito alla campagna lanciata da Amnesty International con lo striscione giallo “Verità per Giulio Regeni”, per non far cadere il caso nel dimenticatoio, per essere  -come affermato in un comunicato del Comune – “catalogato tra le tante “inchieste in corso” o peggio, per essere collocato nel passato da una “versione ufficiale” del governo del Cairo”.

“Domani, 25 gennaio – continua il comunicato – sarà trascorso un anno esatto dalla scomparsa di Giulio Regeni al Cairo. Sarà una giornata di mobilitazione nazionale con una manifestazione che si terrà presso la cittadella universitaria de La Sapienza a Roma, per continuare a chiedere la verità sul brutale omicidio del ricercatore”.

“Anche a Palazzo Pignatelli  – conclude il comunicato – da oggi campeggia lo striscione “Verità per Giulio Regeni” che è diventata la richiesta di tanti enti locali, dei principali comuni italiani, delle università e di altri luoghi di cultura del nostro paese che hanno esposto questo striscione, o comunque un simbolo che chieda a tutti l’impegno per avere la verità sulla morte di Giulio”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteArrestato il latitante Giovanni Vitale, uomo vicino al clan di Resuttana (Video)
Articolo successivoAugurio del Vescovo Fragnelli ai giornalisti nel giorno della festa di S. Francesco di Sales