Truffa, due medici condannati

3673

Commissioni per le patenti speciali durante l’orario di servizio

Tribunale TrapaniErano al lavoro all’Asp ma contemporaneamente partecipavano ai lavori di una commissione. Il giudice monocratico di Trapani, Gianluigi Visco, ha pronunciato sentenza di condanna per due medici dell’Asp di Trapani, Antonino Passavanti ed Elio Mendola. L’accusa che ha portato alla condanna è quella di truffa. Il procedimento è relativo al funzionamento delle commissioni per il rilascio delle patente cosidette speciali. Le riunioni delle commissioni avvenivano durante l’orario di servizio sebbene si trattava di un compito non compreso tra gli ordinari doveri d’ufficio, anche perchè il lavoro delle commissioni viene corrisposto con compensi fuori busta paga, sostanzialmente i componenti di queste commissioni percepiscono gli oneri versati dagli utenti che devono sottoporsi a visita medica, indispensabile per il rilascio delle patenti. I due medici sono stati condannati (pena sospesa) ognuno a 9 mesi di reclusione e 600 euro di multa. Dichiarazione di prescrizione ancora per Passavanti e Mendola, e per altri due medici, Anna Maria Guastella e Francesca Novara per i fatti anticedenti all’8 ottobre 2008. Assoluzione con la formula del fatto non sussiste ancora per gli stessi quattro medici per le ulteriori contestazioni.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteNatale in Concerto. Ad Alcamo 150 giovani talenti e i primi strumenti del Massimo.
Articolo successivoOmicidio Coraci, richiesti 30 anni per i fratelli Gatto
Rino Giacalone
Rino Giacalone, direttore responsabile e cronista di periferia. Vive nel capoluogo trapanese sin dalla sua nascita. Penna instancabile al servizio del territorio e alla ricerca della verità.