Dati sul turismo a Castellammare del Golfo: cresce il cosiddetto “mordi e fuggi”

5158

Castellammare del Golfo 102CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Sono usciti i dati ufficiali sul turismo a Castellammare del Golfo. Ancora una volta la città registra un incremento di turisti stranieri ed italiani. Dai dati ufficiali pubblicati dall’ufficio statistico della provincia di Trapani (che vanno da gennaio 2016 ad ottobre 2016), rispetto agli altri anni, è cresciuto il movimento in arrivo nella città del Golfo.

Emerge, sostanzialmente, una riduzione dei giorni di permanenza rispetto all’ anno precedente. Ancora più nello specifico la minore permanenza di giorni appare più marcata per i turisti stranieri: cresce quindi il cosiddetto turismo “mordi e fuggi.”

Nel 2015 gli arrivi sono stati 44.179, per il 2016 invece 48.844: quindi una differenza di 4665. I dati più rilevanti sono quelli relativi alle presenze e alla permanenza media, che confermano la riduzione dei giorni di permanenza in città: nello specifico l’indice di permanenza media totale per il 2016 è di 2,91, per il 2015 invece di 3,27. Cioè è più vero per i turisti italiani la cui media si è abbassata di 0,37 contro i 0,33 dei turisti stranieri rispetto all’anno precedente.

Dati in continua crescita che hanno registrato un “boom” tra i mesi di luglio e agosto. Un bilancio tutto sommato positivo destinato a crescere ancora.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedente“Ermes 2”, appalti e imprese col sistema Messina Denaro
Articolo successivoBasket in carrozzina, a Trapani la Supercoppa Italiana 2016
Emanuel Butticè
Emanuel Butticè. Castellammarese classe 1991, giornalista pubblicista. Laureato in Scienze della Comunicazione per i Media e le Istituzioni all’Università degli Studi di Palermo con una tesi sul rapporto tra “mafia e Chiesa”. Ama viaggiare ma resta aggrappato alla Sicilia con le unghie e con i denti perché convinto che sia più coraggioso restare.