La Luce della Pace, proveniente da Betlemme, a Trapani e Partanna.

2166

luce-pace

Il 18 Dicembre 2016, con due significative celebrazioni, alle 19.15 nella Cattedrale San Lorenzo a Trapani officiata dal Vescovo Mons. Fragnelli e alle ore 18.00 presso la Chiesa del Carmelo a Partanna, la fiammella (La Luce della Pace) sarà distribuita a quanti, con una candela, un lume o una lanterna vorranno diffonderla.

agesci-svgQuesto evento sarà possibile anche grazie alle associazioni scout Agesci, Masci, e Scout D’Europa.

La Luce della Pace ha un significato religioso, ma non solo, infatti è anche valori civili, etici e morali che vanno oltre la religione e che fanno parte di molte culture laiche. Il tutto si traduce in un messaggio di condivisione e pace inviato da chiunque condivida i valori di Pace e Fratellanza che la Luce della Pace porta con sé.

La Luce della Pace proviene dalla  Chiesa della Natività a Betlemme, quindi è evidente il motivo fortemente simbolico, dove  vi è una lampada ad olio che arde perennemente da moltissimi secoli, alimentata dall’olio donato a turno da tutte le Nazioni cristiane della Terra.

Ogni anno a Dicembre da quella fiamma vengono accese delle altre che poi girano per il mondo portando con se un messaggio di pace e fratellanza.partanna

In Italia, attraverso le associazioni scout, la fiammella parte da Trieste e si diffonde in tutte le regioni, tramite una serie di staffette in treno o in auto.

L’intenzione degli Scout è che la luce della Pace arrivi, in special modo, nei luoghi di sofferenza, ai gruppi di emarginati, a coloro che non vedono speranza e futuro nelle vita. Ma sarebbe particolarmente  significativo che una fiammella brillasse anche nella casa di ogni famiglia trapanese.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedente“Nessuna tentata estorsione”
Articolo successivoOmicidio stradale. La polizia arresta un giovane.
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.