“Diamo un futuro a Josephine” domenica 11 in Piazza Ciullo

1229

josephineALCAMO – Per il secondo anno consecutivo la Fondazione “In Veritate” – Volontarie del Vangelo in collaborazione con il ristorante “Il Gattopardo”, organizzano lo stand “Diamo un futuro a Josephine”.

Presso il gazebo sarà possibile acquistare vino e olio delle più rinomate aziende locali, permettendo così di dare un contributo al progetto che sostiene gli studi di Josephine e dei suoi fratelli.

Ravaviroa Marie Josephine è una bambina di 4 anni con una gravissima malformazione alle braccia incontrata da Lucio Asta nel 2010 durante il Servizio Civile Internazionale in Madagascar. Inizia così il percorso burocratico, di eventi e di attività che porteranno a far arrivare Josephine in Italia e, nel 2013, a far operare la piccola a Milano.

Josephine oggi ha 11 anni, sta bene, vive nel suo villaggio insieme alla sua famiglia ma l’affetto che è riuscita a suscitare in tutte le persone che hanno avuto il piacere di conoscerla ha fatto si che il progetto continui, per riuscire a garantirle un futuro.

Per conoscere un pò meglio la storia di Josephine è possibile visitare la pagina Facebook Diamo le mani a Josephine, oppure guardare i video sul canale Youtube a lei dedicato al seguente link.

Per Natale i responsabili del progetto faranno avere dei “doni” a Josephine e ai suoi fratelli, tra i quali indumenti, cibo e materiale didattico. Se si vuole contribuire con qualcosa è possibile scrivere in privato alla pagina facebook Diamo le mani a Josephine o chiamare il 331 5299407 per sapere come fare.

Oltre al singolo evento è possibile effettuare  una donazione in qualsiasi momento su Postepay Evolution n. 5333 1710 1121 8621 o tramite IBAN abbinato n. IT 20K0760 1051 38293030393034 (la carta è intestata a Margherita Asta corresponsabile del progetto insieme al fratello Lucio).

Appuntamento quindi Domenica 11 a partire dalle ore 9:00 in Piazza Ciullo.

 

 

 

 

 

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteTH Alcamo in casa per un pronto riscatto
Articolo successivoAl via il “Trofeo Costa Gaia, giunto alla sua trentesima edizione
Eva Calvaruso
Eva Calvaruso, classe 1984, vive ad Alcamo, spirito da ventenne e laurea in Economia. Animo hippie e fan sfegatata di Guccini. Curiosità, passione e una continua ricerca della verità l’hanno spinta a diventare una giornalista.