Prima udienza per duplice omicidio colposo a Guidaloca: Pm presenta la lista testimoni fuori termine

3988

tribunaleSi è svolta nei giorni scorsi la prima udienza del processo che vede imputati i due coniugi castellammaresi titolari dell’ex stabilimento balneare “Dies Vacuus”, Michele Colomba e Francesca Milazzo, con l’accusa di “duplice omicidio colposo”.

I due, secondo la tesi dell’accusa, sarebbero responsabili indirettamente della morte di Seydi Totange Tofan, senegalese classe ’84 e di Vladimir Vasile, rumeno classe ’74, in quanto si trovavano a svolgere dei lavori notturni presso il loro stabilimento balneare.

La vicenda risale al 3 luglio del 2012 quando, a causa di avverse condizioni meteorologiche, i due uomini avrebbero tentato di recuperare alcuni pedalò in acqua senza riuscirvi. Infatti, spinti dalle forti correnti marine non furnono più in grado di rientrare a riva. Il primo corpo che venne recuperato fu quello di Vladimir Vasile, per il secondo, invece, vennero impiegati per le ricerche i Vigili del Fuoco, la Guardia Costiera e un elicottero.

spiaggia-guidalocaNel corso dell’ultima udienza, l’accusa ha ribadito la tesi del duplice omicidio colposo in quanto le due vittime lavoravano in “nero” presso il lido ed erano incaricate di sistemare i pedalò.

La difesa, sostenuta dagli avvocati Lillo Fiorellino e Ernesto Leone, quest’ultimo coadiuvato dall’avv. Antonino Gucciardo, ha eccepito l’inammissibilità della lista testi del pm in quanto presentata oltre i termini previsti dalla legge. Obiezione accolta dal giudice Messina che l’ha dichiarata inammissibile.

Rimarrà comunque la lista dei testi della parte civile, assistita dall’avv. Giuseppe Buscaino, che l’ha depositata entro i termini previsti.

La prossima udienza sarà il 21 Novembre e vedrà in aula le testimonianze della parte civile.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLadri in manette
Articolo successivoMessa in salvo una tartaruga Caretta Caretta
Marcello Contento
Marcello Contento, nasce a Palermo nel 1982, vive la sua vita tra la Sicilia e la Toscana. Giornalista, insegnante di economia aziendale e lettore incallito di Tex e Alan Ford.