Precari del Comune di Alcamo in stato di agitazione

7136

marconi precariALCAMO. Si sono riuniti questa mattina i precari del Comune di Alcamo, presso il Centro Congressi Marconi, alla presenza del sindaco, assessori comunali e sindacati, per discutere e portare a conoscenza delle recenti novità in merito alla loro condizione lavorativa e contrattuale.

Durante l’incontro è stato sottoscritto un documento, indirizzato direttamente all’Assessore Regionale dell’Autonomie Locali della Funzione Pubblica e agli Uffici Territoriali del Governo (UTG) con il quale si mostra la totale contrarietà in merito alle iniziative regionali e nazionali intraprese.

Nel documento si disapprovano: la soluzione Resais, il piano triennale 2016/2018 in assenza di norme di salvaguardia certe, soluzioni contrattuali che non tengano conto dei tanti anni di precariato e  nuove assunzioni negli enti locali senza che vengano presi in considerazione in primis i precari stessi.

Tra le righe si legge anche una critica all’atteggiamento tenuto degli organi di competenza che hanno adottano soluzioni improvvisate, annunciate a mezzo stampa, senza alcun preventivo confronto nelle sedi istituzionali proposti con i rappresentati di categoria.

Ad Alcamo i numeri dei precari ammontano a quasi 400 lavoratori. L’assemblea di oggi proseguirà domani mattina alle ore 10.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteSalone interviene sul parcheggio multipiano di via Trento a Trapani
Articolo successivo“Riforma e referendum: come cambia la Costituzione” le ragioni del SI a Trapani
Marcello Contento
Marcello Contento, nasce a Palermo nel 1982, vive la sua vita tra la Sicilia e la Toscana. Giornalista, insegnante di economia aziendale e lettore incallito di Tex e Alan Ford.