Un’opera prima mai rappresentata a Trapani, per ricordare i 400 anni dalla morte di Shakespeare

1089

Manifesto Lirica settembreLa  68ª stagione lirica dell’Ente Luglio Musicale Trapanese non poteva iniziare meglio,  per ricordare i 400 anni dalla morte di Shakespeare, ci sarà il Falstaff, commedia lirica in tre atti di Giuseppe Verdi, 16 settembre e il 18 settembre al Teatro Giuseppe Di Stefano, alla Villa Comunale Regina Margherita di Trapani.

Falstaff è il primo esempio di commedia lirica veramente moderna. Fulcro della vicenda è sir John Falstaff, un cavaliere grasso e vanaglorioso che giganteggia in scena,  personaggio shakespeariano. Altro titolo in cartellone Madama Butterfly il 30 settembre e il 2 ottobre sempre al Teatro G. Di Stefano. Un’opera in tre atti di Giacomo Puccini, su libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica, definita nello spartito e nel libretto “tragedia giapponese”.

Invece in una location alternativa come il Chiostro di San Domenico a Trapani andrà in scena,  il 23 e il 25 settembre la rarissima Cendrillon, piccola opera da salotto per voci e pianoforte, di Pauline Viardot, che alterna, secondo la struttura dell´opéra-comique, parti cantate e dialoghi parlati, con personaggi e ruoli che rivelano una parentela con la Cenerentola rossiniana.

Inizio Spettacoli: ore 21.00.

Per costi e abbonamenti consultare il sito dell’Ente Luglio Musicale Trapanese

 

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteRiparte la stagione della TH Alcamo pronta a tagliare il traguardo dei 10 anni di attività
Articolo successivoLargo Crisafulli in onore del Carabiniere Gioacchino Crisafulli caduto per mano mafiosa