“L’Arabafenice”, il paesaggio suggestivo del Monte Bonifato di Alcamo ospiterà Grazia di Michele e Elena Sacco

1120

Arabafenice6settembre.docxAnche quest’anno L’Arabafenice ha riproposto l’accostamento cultura-natura-cibo nello scenario della riserva Bosco d’Alcamo. A far da padrona, per la serata conclusiva, la popolare cantautrice Grazia Di Michele, che da molte stagioni è anche docente nella scuola del programma televisivo Amici.  Appuntamento martedì (6 settembre) alle 19.30 sulla terrazza del ristorante La Funtanazza, nella riserva naturale Bosco d’Alcamo in cima al monte Bonifato, la rassegna è ideata e diretta da Giuseppe Cutino.

A dialogare con la cantautrice sarà Elena Sacco, pubblicitaria, ma poi la decisione di girare il mondo in barca a vela con marito e figli piccoli al seguito, un viaggio durato sette anni e raccontato poi nel libro “Siamo liberi” (2015, ed. Chiarelettere).

“Il suono della vita” è il titolo dell’incontro: dalle canzoni dell’una e dal diario di viaggio dell’altra, il racconto di due percorsi di vita accomunati dalla voglia di scoprire e conoscere.

L’ingresso alla serata è libero con consumazione obbligatoria (aperitivo).

Allestita fino a martedì anche la mostra di Luca Crivello, Sergio Cardillo e Simone Stuto, i cui dipinti rileggono la simbologia dell’iconografia sacra in chiave attuale, a voler testimoniare come la contemporaneità rinasca continuamente dalla tradizione. Il curatore è Leonardo Di Franco.

Anche quest’anno L’Arabafenice ha riproposto l’accostamento cultura-natura-cibo nello scenario della riserva Bosco d’Alcamo gestita dall’associazione Vivilbosco, un’oasi naturalistica dove è possibile, fra l’altro, cimentarsi nei percorsi acrobatici del parco avventura o praticare sport come la mountain bike, il trekking, orienteering e il nordic walking.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAuto in fiamme a Castellammare del Golfo
Articolo successivoIl Jazz torna a Marettimo dopo il successo della passata stagione