Il Falco al primo tentativo di migrazione

1901

Falco BrunoMolto probabilmente era al suo primo tentativo di migrazione, ma ha trovato difficoltà ed è finito per fermarsi in acqua vicino la località Arenella, questo il viaggio spezzato di un Falco segnalato da un bagnante alla Guardia Costiera. Ad intervenire celermente il personale della Motovedetta CP 2106, che ha salvato il falco in difficoltà, un bellissimo Falco Bruno, così come certificato dal Distretto Veterinario dell A.U.S.L. di Pantelleria . Il rapace, era in acqua da molto tempo, aveva ormai le piume inzuppate d’acqua ed era allo stremo delle forze, quindi la segnalazione del bagnante e l’intervento della Guardia Costiera gli hanno salvato la vita.

Dopo il salvataggio è intervenuto un medico veterinario, che ha diagnosticato l’apparente buono stato di salute, così il falco è stato consegnato al personale del locale Comando di Polizia del Corpo Forestale dello Stato che provvederà a consegnarlo al più vicino centro rapaci per il successivo reinserimento in natura.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteChe stress queste vacanze!
Articolo successivo“Castellammare in festa”, domani musei e chiese aperti fino a tarda notte, artisti di strada, spettacoli e molto altro…
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.