Nuova ZTL e raddoppio bus navetta a Castellammare del Golfo

2936

Castellammare del Golfo 102Nuova ztl e ripristino del senso unico su via Marina Petrolo a Castellammare del Golfo. Ma le novità non finiscono qua, infatti sono previsti due bus navetta che, in questa settimana, collegheranno gratuitamente il parcheggio in zona cimitero con i “quattro canti”. Cambiamenti per affrontare il momento clou, cioé il periodo intenso che comprende Ferragosto ed i tre giorni di festeggiamenti in onore della Patrona. Dal punto di vista della viabilità al fine di migliorare la circolazione del traffico è stato ripristinato, in modo permanente, il senso unico, in direzione porto, su via Marina Petrolo. Questo insieme ai due bus navetta in azione, danno il via a una fase sperimentale che inizierà sabato 13 agosto e terminerà domenica 21 agosto.

A seguito di queste iniziative la dichiarazione del Sindaco Coppola e dell’Assessore alla Viabilità Paradiso: “Per raggiungere agevolmente il centro storico è consigliabile lasciare l’auto nel parcheggio adiacente il cimitero comunale, collegato gratuitamente alla zona dei “quattro canti” con l’ausilio di due navette. Si tratta di una fase sperimentale prevista per questa settimana tra il ferragosto ed i festeggiamenti per la Patrona, nel tentativo di migliorare la viabilità e consentire ai tanti cittadini e visitatori di raggiungere, in maniera veloce e agevole, il nostro centro storico. L’iniziativa è avviata grazie al lavoro svolto dal comando di Polizia Municipale e all’apporto fondamentale dell’associazione di Protezione Civile Anopas”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCastellammare: Servizi per l’infanzia con i fondi Pac
Articolo successivoLe “paranze” delle Egadi
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.