Guardie ambientali per prevenire l’abbandono di rifiuti e controllare la differenziata

3380

Guardie ambientali2L’amministrazione comunale di Castellammare del Golfo ha avviato la collaborazione, tramite convenzione, con le “Guardie ambientali centro Italia” al fine di prevenire e reprimere illeciti amministrativi in materia di tutela ambientale, ma in particolare verificare il corretto smaltimento dei rifiuti e contrastarne l’abbandono sul territorio comunale.

Il primo cittadino di Castellammare del Golfo, Coppola, ha espresso tutto il suo favore nei confronti di questa iniziativa in un comunicato: “Con la collaborazione delle guardie ambientali volontarie, potenziamo il controllo del territorio con particolare attenzione all’abbandono dei rifiuti e la creazione di discariche abusive”.

Le suo dichiarazioni toccano anche un punto negli ultimi mesi sensibile, cioé la crisi rifiuti e afferma: “Con tutti gli altri Comuni siciliani stiamo attraversando un periodo difficilissimo per il conferimento dei rifiuti indifferenziati e con l’arrivo di turisti, visitatori e concittadini emigrati di ritorno per le vacanze, la popolazione è aumentata in modo esponenziale e, di conseguenza, c’è una maggiore produzione di rifiuti”.

“Per questo – conclude Coppola – a tutela dell’ambiente e della salute pubblica, poiché il personale a disposizione dell’Ente è già adibito ad altri compiti istituzionali, abbiamo avviato la collaborazione con le guardie ambientali. Si tratta di un servizio importante che prevede anche interventi di controllo ambientale forestale e prevenzione degli incendi boschivi . Al momento, però, è nostro interesse primario controllare che la raccolta differenziata venga effettuata in maniera corretta, rispettando giornate ed orari. In queste settimane mi sono più volte appellato a cittadini e commercianti perché la raccolta differenziata venga incrementata al massimo e, nonostante la collaborazione di molti, c’è ancora un’alta percentuale di persone che non fa la raccolta differenziata o la fa in maniera scorretta. La presenza delle guardie e le sanzioni che potranno emettere, rappresenta sicuramente un deterrente ma anche un modo per individuare eventuali trasgressori”.

La convenzione dell’amministrazione con il corpo delle “Guardie ambientali centro Italia – distaccamento di Castellammare del Golfo”, sperimentale e della durata di un mese, prevede la collaborazione delle guardie a titolo gratuito, con solo rimborso spese.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAbusi a danno del demanio marittimo lungo il litorale
Articolo successivoSagra del Maccherone “maccarunata”
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.