“I reperti archeologici rinvenuti nelle acque di Castellammare del Golfo. Tutela, Valorizzazione e Fruizione” Conferenza al Castello Arabo Normanno

2143

Locandina I Reperti Archeologici che vengono dal mareCASTELLAMMARE DEL GOLFO. Si terrà martedì 5 luglio alle ore 17:00 presso il Castello Arabo Normanno della città, la conferenza dal titolo: “i reperti archeologici rinvenuti nelle acque di Castellammare del Golfo. Tutela, Valorizzazione e Fruizione” organizzata dall’associazione Sicilia Antica sede di Castellammare del Golfo e dalla Soprintendenza del Mare.

Alla Conferenza verranno presentati i reperti archeologici rinvenuti, dall’Associazione SiciliAntica, nel tratto di mare antistante il porto e il litorale cittadino di Castellammare del Golfo (località Punta Pedale, Cala Campana e Cala Petrolo). L’occasione permetterà di sottolineare sia l’importanza dell’immenso patrimonio storico-archeologico presente nel nostro territorio e nel nostro mare, sia l’indispensabile sinergia che occorre, tra le varie Istituzioni preposte, per poter attuare con efficacia la tutela, la valorizzazione e la  fruizione dei BB.CC. e del loro co

ancora romana castellammare 1
l’ultimo reperto recuperato dall’associazione Sicilia Antica

ntesto.

Interverranno Sebastiano Tusa, Soprintendente del Mare, Antonella Testa, Soprintendenza del Mare, Antonino Frenda, Docente di Antropologia Culturale, Alfonso Lo Cascio, Presidente Regionale di Sicilia Antica, Davide Tumbarello, Comandante della Guardia Costiera. Seguiranno i saluti del Sindaco di Castellammare del Golfo Nicolò Coppola, di Rossella Giglio, Soprintendenza di Trapani e del presidente dell’associazione Sicilia Antica di Castellammare Ignazio Sottile.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteArmati di coltello tentano rapina in banca a Cinisi
Articolo successivoCastellammare: Ruba un quad ma i carabinieri lo arrestano subito