Castellammare: al via rimozione straordinaria e censimento amianto

4090

amiantoCASTELLAMMARE DEL GOLFO. Il comune di Castellammare ha predisposto schede di autonotifica per i cittadini e le imprese che vanno consegnate entro 30 giorni (l’avviso è di oggi 28 giugno) al Comune per denunciare la presenza di amianto. Chi non fa autonotifica è passibile di sanzioni da parte del comune stesso. Le schede si possono scaricare dalla sezione bandi e avvisi del sito del comune di castellammare o ritirare presso l’ufficio ambiente. La notifica può essere fatta pervenire per posta o tramite raccomandata o ancora brevi manu direttamente al protocollo del Comune.

Il comune da parte sua ha già avviato la rimozione straordinaria dove è stato già individuato o segnalato, in accordo con la volontà di sindaco e assessore all’ambiente, di bonificare e redigere un piano comunale, che hanno congiuntamente dichiarato:«Per la redazione del piano comunale che ha lo scopo di proteggere l’ambiente con smaltimento dell’amianto e la bonifica per la difesa dai pericoli derivanti, occorre avere una conoscenza approfondita della presenza di questa sostanza oltre a quella evidente in siti alla portata di tutti . La mappatura dei luoghi dove è presente amianto è utile per la bonifica ed il recupero dei siti. Inoltre occorre avviare iniziative, informative ed educative, per la riduzione del rischio di malattie da amianto ancora non note a tutta la popolazione: il rifiuto pericoloso, in forma di lastre e coperture in eternit contenenti amianto, è abbandonato senza tener conto delle principali nome igienico ambientali, previste per lo smaltimento di rifiuti speciali e pericolosi. Da oggi avviamo la rimozione, affidata a ditte specializzate ed autorizzate, dell’amianto presente in zone dove è stato segnalato o da noi individuato. Pericolose discariche abusive create dai cittadini che causano gravi danni a tutti noi, all’ambiente ed alle casse comunali per i costi sostenuti per la rimozione. Per questo  invitiamo tutti coloro che sono a conoscenza della presenza di amianto sul territorio a segnalarlo alla posta certificata del Comune, riportando le coordinate dei luoghi e le relative foto che ne attestano la presenza».

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedentePalmeri: “Emergenza rifiuti in provincia” sopralluogo al CCR di Salemi
Articolo successivoMedaglia al valore militare per il centenario Salvatore Mancuso