Castellammare ricorda Gaspare Palmeri, vittima innocente della crudeltà mafiosa

6867

Gaspare Palmeri 1CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Si terrà sabato 18 giugno 2016 alle ore 16:00 presso il Cimitero Comunale di Castellammare del Golfo la commemorazione del castellammarese Gaspare Palmeri, vittima innocente della crudeltà mafiosa.

Il presidio  a Castellammare del Golfo “Piersanti Mattarella” di “Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”, l’Associazione “Castello Libero Onlus” e la famiglia Palmeri hanno organizzato una commemorazione per ricordare il concittadino ucciso venticinque anni fa.

L’appuntamento è al cimitero di Castellammare del Golfo alle ore 16:00, a seguire, ci si sposterà in corteo presso la Chiesa di S. Antonio in corso Garibaldi dove alle ore 18:30 sarà celebrata la Messa in suffragio.

I fattilibera castellammare

Il 18 giugno 1991, mentre tornavano da Ficuzza dove avevano assistito ad una partita di calcio, tre persone furono uccise a colpi di mitra da un commando mafioso guidato da Giovanni Brusca ed una quarta persona rimase gravemente ferita.

Tra le persone che persero la vita in quell’agguato vi era Gaspare Palmeri, castellammarese, tecnico della Forestale che nulla aveva mai avuto a che fare con la mafia; lasciò la moglie e due figli, travolti da un dolore immenso.

“A venticinque anni di distanza da quel tragico giorno – spiegano i ragazzi del presidio di Libera “Piersanti Mattarella” di Castellammare del Golfo e dell’associazione Castello Libero Onls – vogliamo tenere viva la memoria del nostro concittadino Gaspare Palmeri, vittima innocente di mafia, per rinnovare così il nostro impegno e quello di tutti i cittadini onesti nella lotta quotidiana contro le organizzazioni criminali, che ancora oggi tentano di piegare la vita della nostra comunità ai loro voleri e alle loro pericolose ambizioni.castello libero onlus Per questo motivo – concludono – invitano tutti i cittadini castellammaresi a partecipare alla commemorazione.”

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteV Edizione del “Festival Florio”
Articolo successivoGiornalisti, il sindacato siciliano: a fianco dei colleghi Martorana, Trovato e Bova per la libertà d’informazione
Emanuel Butticè
Emanuel Butticè. Castellammarese classe 1991, giornalista pubblicista. Laureato in Scienze della Comunicazione per i Media e le Istituzioni all’Università degli Studi di Palermo con una tesi sul rapporto tra “mafia e Chiesa”. Ama viaggiare ma resta aggrappato alla Sicilia con le unghie e con i denti perché convinto che sia più coraggioso restare.