Protocollo d’intesa tra Comune e Centro Pio La Torre

1771

pio la torreALCAMO. Si firmerà domani alle 10:30 il protocollo d’intesa tra il comune di Alcamo, nella persona di Giovanni Arnone, e il Centro Studi ed Iniziative Culturali Pio La Torre Onlus, nella persona di Vito Lo Monaco, presidente.

Un accordo volto a promuovere iniziative di sensibilizzazione della cittadinanza ma anche di aiuto e sostegno alle vittima di racket, mafia e usura. Servizio legale e gratuito patrocinio per la costituzione civile in giudizio per procedimenti giudiziari ma anche attività formative, culturali, di studio e di ricerca.

Il centro studi opera da anni nella realtà palermitana, e siciliana in generale, grazie a molteplici iniziative e collaborazioni, ed è stato più volte impegnato in processi in cui si è costituito parte civile. Ad Alcamo intede stanziare anche borse di studio e ricerca per comprendere le cause delle origini storiche locali e attivare sul sito del comune un applicazione per ricevere feedback e proposte

“Entrambi gli enti sottoscrittori si impegnano a realizzare, anche in sinergia, tutte le misure ed iniziative le cui caratteristiche, individuate e concordate caso per caso, nel pieno rispetto della normativa vigente, rientrano nelle seguenti finalità: Contrasto ai fenomeni di condizionamento del voto; Impegno a costituirsi parte civile nei processi di mafia; Selezione contraenti e procedure di appalti forniture e servizi; legalità sul territorio comunale, autorizzazioni, licenze, contrasto al degrado urbano; obblighi in materia di trasparenza e contrasto alla corruzione.”

Il protocollo stipulato domani avrà durata 3 anni.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteT.H. Alcamo torna a casa e si prepara alla prossima stagione
Articolo successivoDiffamazione: assolto Giacalone