Sequestrato il depuratore di San Vito, le acque reflue direttamente in mare

5625

20160603_132319 (2) SAN VITO. Emesso il decreto di sequestro preventivo per l’impianto di depurazione di acque reflue del comune di San Vito Lo Capo. A disporlo il tribunale di Trapani che dopo un’indagine condotta dalla polizia giudiziaria della Guardia Costiera che ha accertato che le acque reflue si riversano direttamente nel mare.

Alterazione dell’ecosistema marino e rischio di danni alla salute dei bagnanti. L’arpa, la struttura territoriale che si occupa di ambiente, ha coadiuvato le attività e ha confermato il superamento dei parametri ambientali. Motivi sufficienti per cui il tribunale ha potuto disporre il sequestro preventivo e la custodia con facoltà d’uso limitata.

Tra le anomalie riscontrate nel depuratore nel corso delle indagini anche la mancanza di autorizzazione da parte della Regione allo scarico.

 

 

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteSi chiude la campagna elettorale, tutti i comizi di oggi
Articolo successivoOperazione “Vento di Scirocco”: 9 arresti per traffico di stupefacenti