Abc riempe la piazza nel comizio di sabato sera

5049

13329672_10209911006682011_1965641147_nALCAMO. Si è svolto sabato scorso – in una piazza Ciullo gremita di gente il comizio del candidato Sindaco Sebastiano Dara e delle liste ABC – Alcamo Bene Comune e Alcamo Cambierà. Si sono susseguiti sul palco diversi candidati al Consiglio Comunale di entrambe le liste, tutti gli Assessori designati e, ovviamente, il candidato Sindaco stesso. In quello che probabilmente è stato per ABC l’evento più importante di tutta la campagna elettorale, sono stati toccati diversi punti di proposta del programma elettorale con interventi mirati a spiegare, anche tecnicamente, come poter realizzare molte delle opere proposte. Passionale e molto acclamato dal pubblico l’intervento del sindaco di Petrosino Gaspare Giacalone, che avendo avuto un percorso politico simile a quello di ABC ha parlato di come, senza Santi in Paradiso, si possa amministrare con successo un Comune con le casse vuote, portando ad una rinascita economica e culturale della città. Con Giacalone Abc condivide il neonato progetto Network che unisce i movimenti civici della provincia trapanese, tra cui anche i castellammaresi di Cambiamenti.

Nel corso della serata ABC ha molto puntato sul racconto dell’esperienza di 4 anni in Consiglio Comunale e tante sono state le “frecciate” lanciate nei confronti dei competitors politici, primi tra tutti Lauria e il Movimento 5 Stelle. A Lauria sono state rimproverate innanzitutto le liste che lo supportano, liste che – a detta di ABC – sono fatte da molte persone all’ennesimo mandato elettorale e che sono quindi da considerarsi direttamente responsabili dello scempio della macchina amministrativa in cui si trova la città di Alcamo attualmente.

Al Movimento 5 Stelle, invece, è stata fatta notare, tra le altre cose, la passerella di politici, Europarlamentari, Onorevoli e Deputati – i cui stipendi sono pagati con i soldi dei cittadini – che, in pieno stile vecchia politica, hanno presenziato ai comizi in sostegno al candidato Sindaco Domenico Surdi. A quest’ultimo è stato inoltre pubblicamente chiesto il motivo per cui si è rifiutato di firmare il documento di legalità proposto a tutti i candidati da una nota emittente locale, in cui si garantivano le dimissioni del Sindaco in caso di indagati nella giunta. Documento sottoscritto da tutti tranne che da Surdi e dal candidato di Progetto Alcamo Antonino Vallone. Ad una settimana dal voto e forte di una piazza piena di gente, ABC ha fatto sentire le proprie idee , le proprie proposte e le aspre critiche nei confronti degli avversari politici facendone direttamente i nomi. Le risposte alle domande lanciate dal palco si scopriranno probabilmente nel corso di quest’ultima rovente settimana di campagna elettorale.

 

 

 

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCamassa presidente del Tribunale di Marsala
Articolo successivoPercorso motorio con le fiabe per le scuole di Alcamo e Castellammare