Dissequestrato l’impianto di Paradiso/Badalucco a Castellammare del Golfo

3807

tribunaleCASTELLAMMARE DEL GOLFO. Dissequestrato questo pomeriggio l’impianto “S.P. Carburanti S.r.l.” di Silvana Paradiso e Pietro Badalucco che era stato sottoposto a misura cautelare dal Gip di Palermo nell’ambito dell’operazione Cemento del Golfo, con ipotesi di reato per intestazione fittizia di beni.

La revoca è avvenuta grazie all’accogliemento dell’istanza di risame presentata dal collegio difensivo dei due coniugi da parte di Vito Galuffo, Ernesto Leone e Antonino Gucciardo. Il tribunale ha escluso la sussistenza del fumus del reato e qualsiasi esigenza cautelare reale

“I difensori manifestano soddisfazione per essere riusciti a dimostrare, già in questa fase, l’assoluta estraneità dei propri assistiti alle ipotesi di reato per cui si indaga nei loro confronti”.

 

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteErano i “postini” del boss, condannati
Articolo successivoSpaccia dai domiciliari con la moglie