I consiglieri di opposizione chiedono il ritorno alle urne

1927

palazzo crociferi castellammareCASTELLAMMARE DEL GOLFO. Dopo il consiglio comunale di ieri i consiglieri di opposizione tornano ad attaccare il Sindaco Coppola e con una nota congiunta chiedono il ritorno alle urne.

“Il Sindaco non ha più una maggioranza, lo invitiamo a prenderne atto ed a liberare il Paese dalla paralisi amministrativa in cui si trova.” scrivono nella nota inviata questa mattina.

“Nel corso dello scorso Consiglio Comunale – continuano – infatti l’Amministrazione ha prima presentato dei regolamenti sulla IUC e sui Dehors salvo poi ritirarli con i soliti trucchetti della vecchia politica. Con alto senso di responsabilità abbiamo bocciato proposte inutili e dannose per i nostri concittadini frutto della solita approssimazione e di logiche spartitorie. Siamo di fronte ad una amministrazione incapace che ha perso quasi 2 milioni di euro di finanziamenti per le scuole del nostro Paese e che ha il brutto vizio di paralizzare gli uffici non rispettando i regolamenti già approvati dal Consiglio Comunale creando enormi disagi per i cittadini che aspettano invano autorizzazioni e nulla osta.

In questa palude amministrativa il primo cittadino, con non poco imbarazzo, si è cimentato persino nell’esposizione della relazione annuale sulla attività svolta, una relazione che non ha ottenuto il sostegno nemmeno dei consiglieri di maggioranza. Chiediamo, – concludono – quindi, una presa di coscienza seria, Castellammare sta per affrontare una stagione turistica che vogliamo sia piena di successi e soddisfazioni, il Paese ha bisogno di una amministrazione forte, con le idee chiare e che sappia assumersi le proprie responsabilità, per questo chiediamo che si torni alle urne il prima possibile e si dia finalmente la parola ai Castellammaresi.
I consiglieri comunali : Angelo Palmeri, Stefano Cruciata, Laura Ancona, Giacomo Asaro, Giuseppe Fausto, Vitalba Labita, Giacomo Di Bartolo, Gaspare Canzoneri, Giuseppe Norfo, Maurizio Paradiso.”

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLa Longarico presenta “Contro l’antimafia” libro dello scrittore e giornalista Di Girolamo
Articolo successivoSentori di vino. Da Officina Cucina sei incontri con il giornalista enogastronomico Nino Aiello.