Frontex, da Varsavia a Trapani

2003
Intervento dell’europarlamentare Corrao (5 Stelle) a proposito di emergenza immigrazione
Ignazio Corrao”Spostare la sede di Frontex a Trapani, in Sicilia, anziché tenerla in Polonia con spese assolutamente folli e ad una eccessiva distanza fisica da dove materialmente avvengono gli sbarchi”. A tornare sulla questione sede Frontex è l’europarlamentare siciliano del M5S Ignazio Corrao che, insieme alle colleghe Laura Ferrara e Laura Agea, ha proposto un emendamento alla proposta di regolamento sulla sede europea di Frontex che prevede lo spostamento della sede fisica dell’agenzia che al momento è a Varsavia, in Sicilia. Cos’è Frontex? E’ l’Agenzia europea per la gestione della cooperazione operativa alle frontiere esterne degli Stati membri dell’Unione europea. Lavora per aumentare la sicurezza alle frontiere, assicurando il coordinamento delle iniziative degli Stati membri dell’Ue intese ad attuare le misure comunitarie per la gestione delle frontiere esterne. Ha il compito di coordinare la cooperazione operativa tra gli Stati membri dell’Unione Europea in materia di gestione delle frontiere esterne; assistere gli Stati nella formazione di guardie nazionali di confine, seguire l’evoluzione delle ricerche in materia di controllo e sorveglianza delle frontiere esterne ma sopratutto aiutare gli Stati che devono affrontare circostanze tali da richiedere un’assistenza tecnica e operativa rafforzata alle frontiere esterne, fornendo il sostegno necessario per organizzare anche operazioni di rimpatrio congiunte. L’azione di Frontex è condotta in modo coordinato con le forze investigative internazionali come Europol, Cepol e Olaf nonché con le istituzioni che operano nelle dogane e si occupano di verifiche fitosanitarie e veterinarie, al fine di garantire la coerenza complessiva del sistema. “L’atto parlamentare che abbiamo presentato – spiega Corrao – vuole essere uno stimolo per la Commissione a voler analizzare la semplice equazione costi benefici che al momento pende dal solo lato dei costi. Inoltre vorrei ricordare che l’agenzia Frontex non ha mai concluso alcun relativo accordo di sede con il governo polacco. Questa vicenda rischia di diventare una patetica commedia e ci sarebbe da ridere se non fosse per il fatto che riguarda la tutela dei diritti fondamentali dell’uomo oltre che i rapporti tra i singoli Stati membri”.
CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteI cinque stelle incontrano stasera gli agricoltori
Articolo successivoLa protezione civile consegna un’ambulanza all’Asp per Pantelleria
Rino Giacalone
Rino Giacalone, direttore responsabile e cronista di periferia. Vive nel capoluogo trapanese sin dalla sua nascita. Penna instancabile al servizio del territorio e alla ricerca della verità.