Scala svela il suo candidato sindaco: Mariella Grimaudo è l’ottava a concorrere per la carica di primo cittadino

4786

Studio_20160406_143850Mariella Grimaudo è la candidata a sindaco supportata dalle liste Alcamo Fresca Aulentissima, Sicilia Futura e Nuova Presenza.

“Donna, madre di famiglia, dirigente scolastica impegnata nel sociale, ha dimostrato di possedere indiscusse competenze gestionali, amministrative e profonda conoscenza delle dinamiche del mondo giovanile.”

Con queste motivazioni Alcamo Fresca Aulentissima, Sicilia Futura e Nuova Presenza hanno deciso di convergere su Mariella Grimaudo, dirigente scolastico alcamese 58enne, quale candidato a sindaco di Alcamo alle prossime consultazioni amministrative.

“In un mare magnum di uomini aspiranti alla fascia tricolore, è forte il convincimento che l’equilibrio e la sensibilità di una donna siano valore unificatore per restituire coesione sociale alla nostra città” si legge nel comunicato ufficiale della coalizione.

“L’elemento di novità che apporta Mariella Grimaudo e che ci ha convinti a convergere sulla sua persona – si continua – è rappresentato dal contratto programmatico che intende sottoscrivere con gli alcamesi. Un progetto politico inclusivo che racchiude, come punti caratterizzanti e irrinunciabili, il coinvolgimento dei giovani, di donne e stimati professionisti nelle liste che la sostengono.”

“La professoressa Grimaudo si è posta come temi prioritari per Alcamo la questione occupazionale, la valorizzazione delle numerose eccellenze presenti tra le capaci maestranze e gli abili artigiani che operano nel nostro territorio.”

“Un accento particolare è stato, inoltre, posto sulle criticità che affliggono le fasce più vulnerabili, svantaggiate e che comunque si trovano in una situazione di disagio così da ripristinare quella vocazione sociale che deve costituire pietra miliare di ogni proposta politica che ambisce a essere efficace sui reali e più impellenti bisogni dei cittadini.

La professoressa Grimaudo per una gestione della cosa pubblica che sia al passo coi tempi, nel suo programma, punterà sull’informatizzazione della pubblica amministrazione e su una rivisitazione, volta all’ammodernamento, del sistema di governo comunale, anche attraverso l’ottimizzazione dell’utilizzo degli strumenti telematici che consentono di erogare servizi tempestivi, efficienti ed economici.”

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteDomani Consiglio Comunale Straordinario e urgente a Castellammare sull’operazione “Cemento del Golfo”
Articolo successivoVino e sapori di Sicilia: un appuntamento al Vinitaly