Un concerto per i bambini siriani all’Istituto Pitrè-Manzoni di Castellammare

1358

unicef_facebook_200x382CASTELLAMMARE DEL GOLFO. L’istituto Pitrè-Manzoni in collaborazione con la professoressa Mariella Grillo, delegata Unicef in provincia di Trapani, ha organizzato per sabato 2 aprile alle ore 17:30 un concerto per raccogliere fondi a favore dei bambini siriani.
Nell’anno scolastico 2015-2016 l’istituto Pitrè ha aderito al progetto Unicef “SCUOLA AMICA”, per questo motivo è stato iniziato un percorso di sensibilizzazione degli alunni ai problemi dei loro coetanei nei paesi poveri e nei paesi sconvolti dalle guerre. In particolare è stata richiamata l’attenzione degli scolari, attraverso incontri con la delegata Unicef, sul conflitto siriano che in 5 anni di guerra ha provocato 470.000 vittime di cui 10.000 bambini.

“Metà della popolazione – spiegano gli organizzatori – siriana è stata costretta a lasciare le loro case e a vivere nei campi profughi anche nei paesi confinanti. Si è evidenziato come la vita di milioni di bambini: sfollati, profughi, privati della scuola e dei servizi di base è stata sconvolta dal suddetto conflitto.scuola Pitrè Castellammare

L’Unicef, su mandato dell’ONU, è attivo sin dall’inizio della crisi, per raggiungere con gli aiuti umanitari le persone a rischio, ma la situazione si è aggravata nel 2014 per la presenza dell’ISIS sul territorio. Il protrarsi del conflitto ha messo a dura prova la comunità internazionale e rappresenta per l’Unicef la crisi più impegnativa dal punto di vista economico e organizzativo.

L’idea – concludono – del concerto nasce non solo dall’esigenza di dare un aiuto ai bambini siriani ma anche per sensibilizzare i cittadini di Castellammare del Golfo alla gravità della situazione che sta vivendo la Siria, un paese che sta scomparendo.”

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedente“Winter” JazzAlCentro
Articolo successivoDomenica presentazione di Domenico Surdi candidato del Movimento 5 Stelle a Sindaco di Alcamo